Tetto ventilato in legno

Costruzione di tettoie in legno per terrazzi
Tettoie per terrazzi
17 febbraio 2015
civer-isolamento-verona-ater-2
Isolamento copertura piana con isolante esterno
5 marzo 2016

Tetto ventilato in legno

Costruzione tetto ventilato in legno
realizzazione di un tetto ventilato in legno

TETTO VENTILATO

IN LEGNO


La traspirazione e l'impermeabilità delle coperture sono fattori decisivi per il raggiungimento del comfort abitativo. Per questo motivo sempre più spesso si sceglie di realizzare un tetto ventilato in legno.

Il tetto ventilato è utile per evitare il surriscaldamento del volume mansardato dei sottotetti durante le stagioni calde.

Per tetto ventilato in legno si intende quando il manto di copertura si distacca dallo strato isolante, creando un'intercapedine che permetta ad un flusso omogeneo d'aria, di circolare dalla gronda fino al colmo. Si crea così uno spazio fra il manto isolante e quello di copertura che consenta il passaggio d’aria.

La camera d’aria, accuratamente studiata, garantisce la ventilazione del tetto in legno e la microventilazione del sottomanto. Il conseguente effetto camino favorisce, attraverso il colmo, lo smaltimento dell’umidità e quindi la salubrità del manto, riducendo i costi di manutenzione ed accrescendo le prestazioni dell’isolamento.

Il tetto ventilato è applicabile sia in fase di edificazione, sia di ristrutturazione di un edificio e se d’estate mantiene gli ambienti del sottotetto freschi, d’inverno favorisce l’eliminazione della condensa e la conseguente formazione di umidità

realizzazione di un tetto ventilato in legno
particolare della realizzazione del camino su un tetto ventilato
Impermeabilizzazione del tetto ventilato in legno
Particolare dell’avanzamento dei lavori nella realizzazione di un tetto ventilato
realizzazione della camera d’aria su un tetto in legno ventilato
copertura del tetto in legno ventilato
particolare della travatura bianca su un tetto ventilato in legno

FAQ

1Quali sono i vantaggi di un tetto in legno ?
DUREVOLEZZA
Il tetto in legno garantisce un’elevata durata nel tempo grazie alle tecniche di produzione sofisticate e ai trattamenti appropriati che il legname riceve, come impregnazione e verniciatura antisettica.

LEGGEREZZA
Coprire una casa o un edificio con un tetto in legno è un’ottima soluzione, soprattutto in zona sismica. Il legno, infatti, ha una massa volumica cinque volte inferiore a quella del calcestruzzo, ma ha uguale resistenza alla compressione; una copertura in legno risulta così in grado di smorzare le sollecitazioni derivanti dall’azione di un terremoto.

ISOLAMENTO
Il legno è un ottimo isolante termico; ad esempio, a parità di spessore, la conduttività termica del legno è un decimo rispetto a quella del calcestruzzo. Sono tante le soluzioni di copertura da adottare per isolare al meglio la propria abitazione, tra queste il tetto ventilato, che consente di migliorare il comfort della propria casa.

STETICA
Gli interni di una abitazione acquistano bellezza se la casa monta un tetto in legno. Mentre migliora la qualità della vita, l’isolamento termico e acustico, una copertura in legno regala all’intera abitazione piacevolezza, comfort e calore.
2Quali sono i materiali più impiegati per il tetto in legno ?
I tipi di legno maggiormente utilizzati per le coperture sono il larice, il rovere, l’abete e il legno lamellare che si ottiene incollando tra di loro diverse lamelle fino a ottenere profili della sezione e lunghezza desiderata; per il buon rapporto qualità prezzo l’abete rosso o bianco è il più utilizzato.